+39 0523.87.40.03

Pop Art e mobili di design

La Pop Art rappresenta sicuramente una delle più importanti correnti artistiche del XX secolo. La sua influenza è ancora molto forte e il suo influsso sui mobili di design rimane immutato anche se sono trascorsi più di 40 anni.

La pop art nasce in Inghilterra sul finire degli anni '50, ma si sviluppa a partire dall'inizio anni '60, prima negli USA e poi 'allargandosi' a tutto il mondo occidentale.

La Pop Art è fondamentalmente arte popolare (pop non è altro che l’abbreviazione di popular) è nacque in contrapposizione con l'eccessivo e pomposo intellettualismo dell’Espressionismo Astratto, concentrando la la propria attenzione sugli oggetti, sui miti e sui linguaggi del nascente consumismo.

Durante la «decade pop», l'arte fa breccia nella vita di tutti i giorni, cercando di abbattere i confini tra arte con la A maiuscola e 'street art'o vita di tutti i giorni. In quegli anni di grandi cambiamenti sociali, tensioni politiche, di guerra fredda l'arte rappresenta inevitabilmente una via di uscita . La nuova generazione sente il bisogno di prendere le distanze dalle generazioni precedenti e ama portare la cultura e il design anche tra le mura di casa.

I mobili di design vedono il trionfo della plastica e della vetroresina: sedie, poltrone, complementi d'arredo, vasca per il bagno, cucina....tutto l'arredamento sembra subire il fascino del nuovo design che avanza.

Indimenticabili alcune creazioni dell'epoca come il divano Marshmallow di George Nelson nel 1956, costituito da uno schienale di 18 dischi riempiti di schiuma e ricoperti di pelle colorata.

Nel 1958 Verner Panton disegna la «Panton Chair» e una serie di altre creazioni che sono tutt'oggi oggetti di culto assoluto [tappeti, tessuti, poltrone], tanto che la Panton Era è ormai diventato un termine di luogo comune.

Eero Arnio, designer finlandese, crea nel 1962 la sua poltrona Ball Chair, con la forma di una palla realizzata in vetroresina.

La Poltrona Barcelona chair di Mies Van Der Rohe è riproposta in colori più accesi che le conferiscono un'aria completamente nuova, più fresca, giovane, pop.....

E ancora nel 195 Magistretti lancia «l'Eclisse», la lampada comodino prodotta da Artemide. Nel '67 Zanotta crea la poltrona «Blow» in vinile, la rivoluzione è data dal fatto che la poltrona è gonfiabile.

Per concludere l'arte pop è ancora ben presente nelle nostre case e il suo influsso sui mobili di design e sui complementi di arredo sembra proprio non voler venir meno in questo nuovo secolo.

Condividi

Vuoi essere sempre aggiornato?

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi subito il 5% di sconto sul primo ordine:

Vendite esclusive

Scopri le vendite esclusive di classicdesign.it! I migliori prodotti di design a prezzi imbattibili riservati ai nostri iscritti.